Festa di San Placido – Biancavilla

La Festa di San Placido Patrono e protettore di Biancavilla, l’Ottobre Sacro e i festeggiamenti in onore dei Santi Patroni. Festa di San Zenone e Festa del Patrocino di Maria SS. dell’Elemosina.

La Festa di San Placido di Biancavilla

Tutti gli anni ad Ottobre a Biancavilla va in scena una delle feste più belle e coinvolgenti del comprensorio etneo che culmina con le celebrazioni in onore dei Santi Patroni, Maria SS. dell’Elemosina, San Placido e San Zenone. E’ la festa di tutta la comunità e vede la partecipazione di tantissimi fedeli e devoti, con movenze e tradizioni che si ripetono da secoli. San Placido è compatrono di Biancavilla dal lontano 1709, ma il suo culto in questa comunità è molto più antico. A soli ventisei anni Placido, seguace di Benedetto da Norcia, fu inviato come abate a Messina ed il 5 ottobre del 541 gli venne inflitto il martirio assieme ai suoi fratelli Eutichio, Vittorino, alla sorella Flavia e ad altri trenta monaci, da parte dei pirati guidati da Mamuca, in odio alla fede di Cristo.
Il culto nell’isola a San Placido si diffuse in seguito al ritrovamento a Messina, delle Reliquie dei Martiri, avvenuto in modo del tutto fortuito il 4 agosto del 1588. Le reliquie dei martiri furono successivamente inviate nei principali monasteri e cenobi dell’ordine, in Italia e in tutta Europa, facendo rifiorire il culto per il santo martire. Nel marzo del 1602 venne donata a Biancavilla una Reliquia del Santo, un osso del braccio destro, proveniente dal monastero benedettino che sorgeva a Santa Maria di Licodia, che si trova custodita nella cappella del Santo, all’interno della Basilica di Maria SS. dell’Elemosina di Biancavilla, ed ancora oggi portata in processione in occasione dei festeggiamenti di ottobre. Il simulacro di San Placido, che si trova esposto in una nicchia dell’altare centrale della cappella della Basilica di Biancavilla affrescata dall’artista Giuseppe Tamo da Brescia, risale alla fine del XVII secolo ed è un’opera artistica del sacerdote scultore biancavillese Placido Portal.
Le celebrazioni in onore di San Placido a Biancavilla si svolgono subito dopo quelle per la Madonna dell’Elemosina, venerata come patrona e protettrice fin dalla fondazione della città, e a cui il popolo biancavillese è molto legato. La sua immagine è raffigurata in una preziosa icona bizantina, giunta a Biancavilla nel 1482, ad opera di una colonia di profughi greco-albanesi. La grande festa estiva di Biancavilla in onore della Vergine dell’Elemosina si svolge l’ultima Domenica di agosto, ma il 3 ottobre ricorre l’Anniversario dell’Incoronazione e il 4 ottobre di ogni anno, in occasione della festa del patrocinio della celeste Patrona e Protettrice di Biancavilla, l’Icona viene portata solennemente in processione sull’artistico fercolo maggiore, realizzato come ex voto dai biancavillesi, per lo scampato pericolo dal terremoto del 1883.
Nell’ambito dell’Ottobre Sacro di Biancavilla si celebra anche San Zenone, soldato martire d’Arabia e primo patrono della comunità, il cui culto risale alle origini albanesi della cittadina etnea. Nel passato le sue celebrazioni si tenevano il 14 febbraio, giorno in cui si presume fossero giunti a Biancavilla i greco-albanesi portando con sé l’immagine di fattura bizantina della Vergine dell’Elemosina ed una statuetta in argento del santo soldato. San Zenone e la Vergine dell’Elemosina, fin da subito furono considerati i protettori della nuova comunità, che il 2 ottobre di ogni anno gli dedica solenni festeggiamenti.
La festa di San Placido a Biancavilla culmina con la processione mattutina del 5 ottobre, quando il fercolo con le reliquie e la statua del patrono raggiunge Villa delle Favare per poi ritornare in Basilica, e la sera del giorno successivo con la statua del patrono San Placido che esce in processione per il cosiddetto giro dei santi.

© Riproduzione riservata



Programma 2020 Festa di San Placido Biancavilla Ottobre Sacro

Mercoledì 23 settembre
Patrocinio di San Placido
Ore 18,30
S. Rosario
Ore 19,00
Apertura della Porta della Cappella di S. Placido ed esposizione del simulacro ligneo del Santo martire benedettino
S. Messa con la partecipazione del Circolo “S. Placido”

Lunedì 28 settembre
Memoria della Consacrazione della Città di Biancavilla a Mara SS. dell’Elemosina
Ore 8,30
S. Messa
Ore 18,30
S. Rosario
Ore 19,00
S. Messa con omelia e preghiera per i Governanti

28, 29, 30 settembre
Triduo in preparazione della festa dei Santi Patroni
Ore 8,30
S. Messa
Ore 18,30
S. Rosario
Ore 19,00
S. Messa con omelia

Giovedì 1 ottobre
Giornata Eucaristica: “L’Eucaristia: forza dei Martiri”
Ore 8,00
Colpi di cannone a salve e scampanio
Ore 8,30
S. Messa mattutina
Ore 9,30
Esposizione del SS. Sacramento
Ore 12,00
Angelus, Ora Media e benedizione eucaristica
Ore 18,30
S. Rosario
Ore 19,00
Esposizione del simulacro e della Reliquia di S. Zenone all’altare maggiore, S. Messa
Ore 20,30
Adorazione eucaristica comunitaria e canto del Compieta

Venerdì 2 ottobre
Festa di San Zenone
Soldato e Martire proto-patrono
Ore 8,00
Colpi di cannone a salve e scampanio
Ore 8,30
S. Messa mattutina
Ore 18,30
S. Rosario
Ore 19,00
Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev.mo Monsignor Salvatore Genchi, Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Catania, già Vicario dell’Ordinariato Militare in Italia. Presenziano le Autorità civili e militari e il Circolo “S. Zenone”
Canti a cura dei ragazzi dell’Oratorio parrocchiale “Don Pino Puglisi”
Al termine, traslazione del Simulacro di S. Zenone dall’altare maggiore al Suo altare, in Cappella.
Benedizione impartita con la Reliquia del soldato martire

Sabato 3 ottobre
72° Anniversario dell’Incoronazione della Madonna dell’Elemosina
Primo sabato di mese
Ore 8,00
Colpi di cannone a salve e scampanio
Ore 8,30
S. Messa mattutina
Ore 18,30
S. Rosario e Coroncina popolare redatta nel sec. XIX dal prevosto V. Motta in onore della Vergine dell’Elemosina
Ore 19,00
Traslazione della Sacra e venerata Icona di Maria SS. dell’Elemosina dalla Sua Cappella ed intronizzazione all’altare maggiore
Celebrazione Eucaristica
Ore 20,00
“Biancavilla alla Vergine amata”, cantata in onore di Maria SS. dell’Elemosina e dei Santi martiri Zenone e Placido, a cura di artisti locali

Domenica 4 ottobre
Festa del Patrocino di Maria SS. dell’Elemosina
Madre della Divina Misericordia
Ore 8,00
Colpi di cannone a salve e scampanio annunciano alla città l’annuale giornata di festa in onore della celeste Patrona e Protettrice
Ore 8,30
S. Messa mattutina
Ore 11,00
S. Messa Capitolare con la partecipazione delle Associazioni di volontariato del territorio
Ore 12,00
Sul sagrato della Basilica, preghiera dell’Angelus
Benedizione ed apposizione della corona floreale al Simulacro della Madonna dell’Elemosina posto sul portale maggiore della Basilica, a cura della squadra provinciale dei Vigili del Fuoco di Catania, munita di autoscala. Presenti le Autorità e i rappresentanti delle associazioni di volontariato
Ore 17,00
S. Messa vespertina
Canti a cura dei ragazzi dell’Oratorio parrocchiale “Don Pino Puglisi”
Ore 18,30
S. Rosario e Coroncina in onore della Madonna dell’Elemosina
Ore 19,00
Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev.mo Monsignor Rino La Delfa, Docente di Ecclesiologia, già Preside della Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia “S. Giovanni Evangelista” di Palermo, con la partecipazione del Clero e dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” Presenziano le Autorità Civili e Militari, i Cavalieri dell’Ordine Costantiniano di S. Giorgio e l’Associazione “Rievocazioni Storiche Arbereshe” di Biancavilla
Canti a cura delle Corali parrocchiali riunite di Biancavilla, coordinate da Giuseppe Marchese. Organo: M° Vincenzo Benina; Tromba: M° Emanuele Bellocchi
Servizio liturgico dei Ministranti delle varie realtà ecclesiali biancavillesi.
Nel corso della celebrazione, il Sig. Sindaco, a nome della cittadinanza biancavillese, accenderà la lampada votiva che arde davanti l’Effigie della Madre della Misericordia.
Al termine della liturgia, Rievocazionee dell” “Arrivo dei Padri”, che commemora l’approdo a Biancavilla degli esuli greco-albanesi fondatori della città, con canti alla Vergine e brani tratti da “Il volto della Madre”, dramma sacro di Mons. A. Distefano a cura delle associazioni “D. B. Friends” e “Città Teatro” di Biancavilla.
Seguirà “’A Calata da’ ’Cona” dall’altare maggiore, al canto dell’inno popolare “Madre d’Amore” e processione tra le navate della Basilica e reposizione nella Sua Cappella-Custodia.
Canto del “Salve Regina”, Atto di Affidamento alla Madre dell’Elemosina e benedizione conclusiva

Lunedì 5 ottobre
Solennità di San Placido Abate e Martire
Ore 8,00
Colpi di cannone a salve e scampanio annunciano alla città l’annuale giornata di festa in onore del Santo Patrono
Ore 8,30
Esposizione del Simulacro di S. Placido sull’altare maggiore della Basilica
S. Messa mattutina
Ore 11,00
Celebrazione Eucaristica con la partecipazione del Circolo “S. Placido”
Offerta delle “Chiavi” e della “Palma del martirio” donata dai concittadini di Gap.
Ore 17,00
S. Messa vespertina
Ore 18,30
S. Rosario
Ore 19,00
Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev.do Can. Agrippino Salerno, Prevosto Parroco
Servizio liturgico a cura dei Ministranti della Comunità parrocchiale
Al termine, canto dell’inno popolare “Sciogliamo un cantico” del Can. B. Viaggio e venerazione della Reliquia del braccio del Santo discepolo di S. Benedetto

Martedì 6 ottobre
Festa di San Placido
Ore 2,30
S. Messa di ringraziamento ai Santi Patroni per lo scampato pericolo dal terremoto del 6 ottobre 2018
Ore 8,00
Colpi di cannone a salve e scampanio
Ore 8,30
S. Messa mattutina
Ore 12,00 – Rotonda di Viale dei Fiori
Omaggio floreale alla stele di S. Placido a cura dell’Amministrazione Comunale
Ore 17,00
S. Messa
Ore 18,30
S. Rosario
Ore 19,00
Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev.mo Dom Vittorio Rizzone O.S.B., Abate dell’Abbazia benedettina di S. Martino delle Scale (Pa), con la partecipazione del Clero, delle Autorità Civili e Militari e del Circolo “S. Placido”
Servizio liturgico a cura dei Ministranti della Comunità parrocchiale
Canti a cura delle Corali parrocchiali riunite di Biancavilla
Al termine, canto dell’inno popolare “Sciogliamo un cantico”
Traslazione del Simulacro del Santo dall’altare maggiore al Suo altare, in Cappella
Benedizione impartita con la Reliquia del braccio del Santo Patrono
Ore 22,30
S. Messa

Sabato 10 ottobre
Ricorrenza Liturgica di S. Maria dell’Elemosina
Titolare della Parrocchia Basilica Collegiata Santuario
(Concessa dalla Congregazione per il Culto Divino il 31 luglio 1981)
Ore 18,30
S. Rosario e Coroncina in onore della Vergine SS.ma
Ore 19,00
Celebrazione eucaristica presieduta dal Rev.do Prevosto Parroco per l’avvio del nuovo anno pastorale. Partecipazione dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”
Nel corso della celebrazione, accoglienza e “vestizione” dei nuovi Ministranti del gruppo “S. Luigi Gonzaga” e atto di affidamento alla Beata Vergine Maria nel 1° centenario della fondazione della Parrocchia Matrice (1920-2020)

Domenica 11 ottobre
Conclusione delle Celebrazioni Patronali
Esposizione unitaria dell’Icona della Vergine SS. dell’Elemosina e dei simulacri dei Santi Placido e Zenone martiri
Ore 8,30
S. Messa mattutina
Ore 11,00
S. Messa Capitolare e preghiera dell’Angelus
Ore 17,00
S. Messa Vespertina
Ore 18,30
S. Rosario
Ore 19,00
S. Messa solenne

Translate »
error: Contenuto Riservato.