‘A Vecchia – Gratteri

Chi avrebbe mai immaginato che la Befana abitasse in Sicilia? La leggenda popolare narra che “a vecchia strina” avesse casa nella grotta chiamata Grattara, nei pressi dall’abitato di Gratteri, ad oltre mille metri di altitudine, e che l’ultima notte dell’anno scendesse dai comignoli nelle case per riempire le calze di doni. Una grotta naturale ricca di fascino, che ha incantato nei secoli poeti e letterati, con uno straordinario cratere di pietra che ha dato il nome anche al piccolo borgo senza tempo che sorge nel palermitano. Ancora oggi la Pro Loco di Gratteri organizza l’arrivo della simpatica vecchietta.

‘A Vecchia di Gratteri

La sera del 31 gennaio una donna del paese, travestita da Befana, accompagnata dal suono del corno e dei campanacci, si muove a dorso di un asino dalla grotta per raggiungere il centro abitato, distribuendo nel cammino caramelle e regali, tra le urla gioiose dei bambini. ‘A Vecchia di Gratteri al suo arrivo in piazza è accolta dal lancio di lanterne colorate. Si attende così il nuovo anno con un brindisi collettivo, balli, canti e giochi d’artificio. Al termine nella piazza principale del paese si festeggerà con la musica dei “Malarazza 100% Terrone”.

© Riproduzione riservata



A  breve pubblicheremo il Programma 2020 ‘A Vecchia di Gratteri

Translate »
error: Contenuto Riservato.