Pasqua a Caltagirone

La Settimana Santa di Pasqua a Caltagirone con la rappresentazione de La Passione per le vie del centro storico, la visita ai Sepolcri del Giovedì Santo, la processione del Venerdì Santo con il corteo storico del Senato Civico e la spettacolare Giunta di Pasqua.

Pasqua 2020 a Caltagirone

La Pasqua a Caltagirone è molto partecipata ed è uno dei momenti dell’anno più attesi da tutti i calatini e dai tanti turisti che scelgono la Sicilia per le loro vacanze di Primavera. Durante la settimana Santa a Caltagirone sono tanti le manifestazioni e gli eventi che si susseguono a cominciare dalla Domenica delle Palme con la tradizionale benedizione delle palmette intrecciate e degli ulivi. Nei giorni di Pasqua a Caltagirone va in scena la rappresentazione de La Passione di Gesù Cristo a cui fanno da scenografia le piazze e i monumenti del centro storico, e che ogni anno viene vissuta con forte intensità emotiva. Alla rappresentazione sacra vivente partecipano decine e decine di figuranti in costume d’epoca che danno vita alle fasi salienti della Passione di Gesù che culminano con la Via Crucis nella Scala Santa Maria del Monte e la rappresentazione dei suoi momenti più significativi: le cadute di Cristo sotto il peso della Croce, l’incontro con il Cireneo, con la Veronica e le pie donne e con la spettacolare e commovente scena della Crocifissione. Le celebrazioni di Pasqua a Caltagirone hanno luogo anche nelle giornate di Giovedì e Venerdì Santo con la visita ai sepolcri allestiti nelle chiese del centro e la processione dell’Addolorata e del’Urna del Cristo morto, alla quale partecipa il corteo storico del Senato Civico. L’Urna portata in processione è una pregevole opera d’arte realizzata nel 1853 dallo scultore Giuseppe Polizzi e al suo interno contiene la statua del Cristo morto, del 1850, una delle più belle sculture di Giuseppe Vaccaro, natìo di Caltagirone. L’Addolorata è mirabilmente rappresentata in una scultura di Vincenzo Nigido del 1856 , ricoperta di velluto nero, ornata da uno stellario d’oro sul capo e con una spada trafitta al cuore. La processione del Venerdì Santo a Caltagirone ogni anno si ripete con profonda emozione, richiamando una moltitudine di fedeli.
Il clou della Settimana Santa di Caltagirone arriva la Domenica di Pasqua con la tradizionale “A Giunta” che vede San Pietro, rappresentato da un grande statua di cartapesta montata sulle spalle di un portatore, uscire dall’omonima chiesa e incontrare Gesù risorto, per poi mettersi alla ricerca della Madre per darle la lieta novella della Resurrezione. Il gigante simulacro di cartapesta raffigura San Pietro vestito una tunica viola e un mantello rosso che reca, sulla mano sinistra, le chiavi del Paradiso, nella cinta una spada a memoria del taglio dell’orecchio di un centurione romano, e, al centro del petto, un reliquiario con un piccolo frammento osseo del Santo. Questo appuntamento della Pasqua caltagironese si fa risalire al 1857, mentre secondo alcune fonti storiche fu introdotto nel 1752 dai Padri Gesuiti. Alla vista del Cristo Risorto, la Madonna depone il manto nero e, abbassa tre volte la testa per rendere omaggio a Gesù Risorto, tra le grida di giubilo dei presenti. Dopo l’incontro “A Giunta” in Piazza Municipio le tre statue percorrono assieme le strade del centro per poi dividersi (Spartenza) nei pressi della Chiesa di San Pietro e percorrere tre tragitti diversi.

© Riproduzione riservata



A breve pubblicheremo il Programma Pasqua 2020 a Caltagirone

Event Details
  • Days
    Hours
    Min
    Sec
  • Start Date
    5 Aprile 2020 00:00
  • End Date
    12 Aprile 2020 21:00

Dormire a Caltagirone
Bed and Breakfast Caltagirone



Booking.com

Prenota la Tua vacanza in Sicilia
Booking.com
Translate »
error: Contenuto Riservato.