Presepe Vivente – Prizzi

Dal 2007, legata a Prizzi, è la rappresentazione del Presepe Vivente che si svolge a Natale, nella parte alta del paese. Arti ed antichi mestieri anche quest’anno, faranno da cornice alla natività di Gesù Bambino, nella undicesima edizione del Presepe vivente. Personaggi in costumi dell’epoca ridaranno vita ai mestieri dell’epoca, con l’utilizzo degli antichi attrezzi originali, e saranno rappresentate scene di vita quotidiana.

Il Presepe vivente di Prizzi

La notte di Natale a Prizzi, la Sacra famiglia in groppa all’asinello, accompagnata dalle melodie dei zampognari, si recherà alla grotta per deporre Gesù Bambino nella mangiatoia. Ed ecco che, attraverso un suggestivo percorso tra le viuzze tortuose e lastricate e le ripide scalinate di pietra del paese, illuminate dalla luce fioca delle torce accese, i visitatori saranno portati alla scoperta della vita agro-pastorale di un tempo, tradizione che purtroppo tende sempre più a scomparire.
Nelle botteghe artigiane sarà possibile ammirare ‘a tissitrici alle prese con un grande telaio, ‘u scarparu dietro il suo banco di lavoro, oltre alle lavannare che strofinano i panni, alla pastara che impasta la farina, al fabbro, al picuraru, al panettiere, al barbiere e a tanti altri personaggi, tra suoni, profumi, sapori e melodie di strumenti oramai dimenticati.
Lungo il percorso, che li condurrà alla grotta della natività, i visitatori potranno degustare i prodotti tipici, fare visita alla torre dell’antico castello medievale e riscoprire i piatti principi della cucina locale, come la buonissima tabisca a vampa e le fave a vugghiuneddu.
L’apertura del Presepe vivente di Prizzi è prevista nei giorni 26, 28 e 29 dicembre e il 4 e 6 gennaio 2020.

© Riproduzione riservata



A breve pubblicheremo il Programma 2020 del Presepe Vivente di Prizzi

Translate »
error: Contenuto Riservato.